1000 euro

C'è del marcio nel nostro modello di sviluppo.

greggeCarissimi,

sono secoli che non aggiorno il blog, ma non sono morto... solo ho fatto lunghe, lunghissime vacanze, lontano da tutti e da tutto, e poi al mio ritorno ho dovuto salvare il mondo (lavorativamente parlando) almeno un paio di volte al giorno.

Riprendo a scrivere oggi su una questione piccina picciò, che però mi turba alquanto.

Oggi è disponibile in Italia il nuovo iPhone 5. E costa 1000 euro. Vabbè, sono 959, ma non cambia molto.

Ma come è possibile pagare 1000 euro per un telefono? Anche fosse il telefono più bello del mondo, è un telefono. E' diverso da una Ferrari, o da una borsa di Hermes, o da qualunque cosa che abbia la virtuale etichetta "lusso" applicata sopra, e che verrà acquistata da un'infima percentuale di persone.

Questo è un telefono, e letteralmente _milioni_ di persone in queste ore nel mondo lo stanno acquistando.

Ecco, questo mi fa pensare che abbiamo del tutto smarrito il senso del valore delle cose: 1000 euro sono uno stipendio; molti guadagnano di più, ma molti di meno, e non dimentichiamo che in Italia 11 persone su 100 uno stipendio non lo hanno proprio.

Non so voi, ma io (e mi ritengo un privilegiato) non posso togliere 1000 euro dal mio stipendio e poi pagare i conti e fare la spesa e pagare la benzina per andare al lavoro per un mese con quello che resta. Pagheranno tutti a rate? Chiederanno un prestito? Avranno rotto il salvadanaio dove risparmiavano da anni soldino su soldino?

In questi tempi di crisi, economica e non solo, che senso ha spendere 1000 euro per un telefono? Che significato ha un telefono, QUEL telefono, per i suoi acquirenti? Perchè a me sembra una follia pagare 1000 euro per un telefono, mentre mi sarebbe sembrato perfettamente sensato pagarli per uno strumento musicale (ma questa è un'altra storia, che vi racconterò prossimamente)? Come si misura il valore delle cose? Che fine ha fatto il "valore d'uso" degli oggetti?

Mah. Sono turbato. Alla prossima.

Categorie

internet opendata piemonte web jeff php programmazione tutorial curiosita governance vim cucina sviluppo apple hardware imac crisi economia politica torino didattica flash illustrazione ricorrenze lapalisse novita release informazione html5 javascript website musica mootools mercato societa vita lavoro HMI interfaccia utente gino gino-news gino-multimedia modernità usa burocrazia jquery django testing libri nova americana etica impresa solidarietà css comunicazioni trasloco ufficio vita sociale entropia immagini fotografia concorso polymer webcomponents programming crowdfunding progetti finanziamento fallimento opensource deploy otto python