Copertina

Lezioni di Topografia - Parte IV - Cenni di fotogrammetria: il sistema GPS

Ebook.polito.it

A. Manzino

  • 13. CONCETTI DI FOTOGRAMMETRIA ANALITICA
    • 13.1 DEFINIZIONI E CONCETTI DI BASE
    • 13.2 LE OPERAZIONI DI ACQUISIZIONE
    • 13.3 CARATTERISTICHE DELLE CAMERE AEREE
    • 13.4 IL MATERIALE FOTOGRAFICO
    • 13.5 CAMERE DA PRESA TERRESTRI
    • 13.6 LA PRESA FOTOGRAMMETRICA E IL PROGETTO DEL VOLO
      • Altri parametri di progetto del volo
      • Le condizioni meteorologiche
    • 13.7 L'ORIENTAMENTO INTERNO (OI)
    • 13.8 LA VISIONE STEREOSCOPICA
      • La collimazione stereoscopica
    • 13.9 MATRICE DI ROTAZIONE NELLO SPAZIO
      • La linearizzazione delle equazioni di rotazione nello spazio
    • 13.10 EQUAZIONI DI COLLINEARITÀ NEL SISTEMA DI RIFERIMENTO INTERNO
    • 13.11 L'ORIENTAMENTO ESTERNO
    • 13.12 L'ORIENTAMENTO RELATIVO
    • 13.13 L'ORIENTAMENTO RELATIVO ASIMMETRICO (ORA)
    • 13.14 L'ORIENTAMENTO RELATIVO SIMMETRICO (ORS)
    • 13.15 IL CALCOLO DELL'ORIENTAMENTO RELATIVO
      • Le equazioni dell'orientamento relativo asimmetrico
      • Le equazioni dell'OR simmetrico
    • 13.16 LA LINEARIZZAZIONE DELLE EQUAZIONI DI OR SIMMETRICO
    • 13.17 EQUAZIONI DI COLLINEARITÀ NEL SISTEMA ESTERNO XYZ
    • 13.18 L'ORIENTAMENTO ASSOLUTO
  • 14. I RESTITUTORI ANALITICI
    • 14.1 SCHEMI DI FUNZIONAMENTO MECCANICO E DI MISURA
    • 14.2 STEREOPLOTTER
    • 14.3 LE PROCEDURE DI ORIENTAMENTO INTERNO
    • 14.4 LE PROCEDURE DI ORIENTAMENTO RELATIVO
      • Il ciclo RT dopo l?orientamento relativo negli strumenti «Helava»
    • 14.5 LE PROCEDURE DI ORIENTAMENTO ASSOLUTO
    • 14.6 OPERAZIONI ESEGUIBILI IN UNO STRUMENTO RESTITUTORE A QUATTRO CONTROLLI
    • 14.7 STRUMENTI DEL TIPO «INGHILLERI»
    • 14.8 IL CICLO RT DEGLI STRUMENTI A DUE CONTROLLI
    • 14.9 L'ORIENTAMENTO ASSOLUTO E LA RESTITUZIONE PER GLI STRUMENTI A DUE CONTROLLI
  • 15. IL SISTEMA DI RILIEVO GPS
    • 15.1 INTRODUZIONE: COS'È IL GPS
      • Concetti di base del posizionamento
    • 15.2 IL SEGNALE GPS
    • 15.3 PERCHÉ IL SEGNALE È COSÌ COMPLESSO?
    • 15.4 TIPI DI MISURE RICAVABILI DAL SEGNALE GPS
      • L?equazione dello pseudorange
      • L?equazione della fase
    • 15.5 GLI ERRORI DEL POSIZIONAMENTO GPS
    • 15.6 LA TECNICA DELLA DIFFERENZIAZIONE
      • Le equazioni delle differenze prime di fase (ai ricevitori)
      • Le equazioni delle differenze seconde di fase
      • Le equazioni delle differenze terze di fase
    • 15.7 LA RIDUZIONE DI BIASES CON COMBINAZIONI DI OSSERVABILI GREZZE
      • Combinazione «geometry and clock free» L 4
      • Combinazioni «iono free» L 3
      • Wide lane
      • Narrow lane L 1,1
      • Combinazione di Melbourn Wübbena L 6
    • 15.8 TECNICHE TRADIZIONALI DEL TRATTAMENTO DEI DATI GPS
    • 15.9 IL PROGETTO DI UN RILIEVO STATICO GPS
      • La progettazione con programmi commerciali
      • Qualche cosa di più
      • La progettazione con programmi scientifici
      • Un esempio di progetto di una rete GPS: la rete eseguita per il tracciamento della linea Alta Velocità Bologna Firenze
      • Requisiti fondamentali e le scelte adottate
      • Il collegamento fra le sessioni di misura
      • I parametri di ingresso ed i risultati della simulazione
      • La rete di infittimento
  • BIBLIOGRAFIA


2001

€3.00

ISBN 9788887503326

ordina