Copertina

Operette morali

Varia

G. Leopardi

Nel duecentenario della nascita di Leopardi (Recanati 1798 - Napoli 1837) le Operette morali risaltano per l'ostinato procedere per interrogativi, il rigore concettuale e stilistico e la straordinaria capacità di coniugare la riflessione etica a momenti di grande poesia.

Composte fra il 1823 e il 1832, le Operette morali costituiscono un capitolo decisivo della riflessione leopardiana, in cui si modifica in modo sostanziale la visione di stampo rousseauviano della natura, originaria fonte della felicità da cui la ragione e la civiltà allontanano l'uomo, a favore di una concezione più pessimistica ma che anticipa per certi versi l'evoluzionismo darwiniano.

Nelle Operette morali si precisa soprattutto la dimensione filosofica del pensiero di Leopardi, che nell'incontro con la natura si affida agli strumenti della razionalità: il dialogo nella sua forma implicita ed esplicita, il continuo interrogarsi, la sfida ai limiti della conoscenza. E' una visione assai poco antropocentrica e in quanto tale disposta ad allontanarsi dalla rigidità delle convenzioni sociali e morali.


2000

gratis

ISBN --

scarica